Di Donato “l’ambizione è un po’ più grande, giocheremo per le primissime posizioni”. Palazzo “Faremo ancora qualcosa sul mercato”.

Di Donato “l’ambizione è un po’ più grande, giocheremo per le primissime posizioni”. Palazzo “Faremo ancora qualcosa sul mercato”.

23 Luglio 2019 0 Di falcianocalcio

Lunga intervista su SportCasertano.it al presidente Di Donato e al DS Palazzo

Queste le parole del presidente Di Donato: “Sono al lavoro con il ds Palazzo per rafforzare la squadra con qualche nuovo elemento, anche se i ragazzi nel campionato concluso ci hanno dato grosse soddisfazioni e non ci possiamo lamentare. Proprio ora  abbiamo ufficializzato anche la chiusura di un’altra trattativa con il calciatore Biagio Caccavale. L’anno scorso partimmo per puntare ad una metà classifica e ci siamo ritrovati a giocare una finale play-off per la Promozione. Ovviamente ora l’ambizione è un po’ più grande e giocheremo per le primissime posizioni. Mi rendo conto che ogni campionato è una storia a se, ma non possiamo impostare la stagione come quella appena trascorsa. Se l’anno scorso siamo stati capaci di fare oltre le nostre aspettative se esiste una logica nel calcio quest’anno dobbiamo alzare l’asticella, poi sarà sempre il campo a decidere”.

Bianconeroverdi attivissimi anche sul settore giovanile: “Non vogliamo farci trovare impreparati. Non nego che l’anno prossimo siamo pronti a fare la Promozione e proprio per questo stiamo predisponendo anche l’allestimento di una squadra juniores”.

Falciano che nei giorni scorsi ha ceduto il proprio calciatore Vincenzo Bianco alla Cavese: “Il progetto Falciano si fonda sui giovani e la prova ne è l’approdo di questo giovane calciatore falcianese doc in un club professionistico dove potrà giocarsi le sue chance. Tutta la società è orgogliosa di questo risultato ed è quello che ci fa andare avanti con la scuola calcio. Abbiamo riportato tanti calciatori  falcianesi a casa che giocavano nei dintorni e questo mi fa davvero piacere”.

Capitolo stadio: “Purtroppo a Falciano per 10-15 anni il calcio è stato completamente abbandonato e di conseguenza anche il campo. L’amministrazione ha aderito ad un progetto per riqualificare la struttura e la nostra sperenza è che questo iter si chiuda positivamente perché l’impianto ha bisogno di una serie di interventi, dal manto erboso alla costruzione degli spalti. Mi auguro che le istituzioni ci diano una mano nel mettere apposto il terreno di gioco operando qualche intervento rapido perché al momento le condizioni non sono proprio ottimali. So che hanno a cuore lo sport, stanno valorizzando il tennis e mi auguro lo stesso sia fatto anche per il calcio. Basta poco!”.

Queste, invece, sono le parole del DS Gennaro Palazzo: “L’obiettivo come ribadito dal presidente è quello di alzare l’asticella e grazie al suo impegno abbiamo preso sul mercato  Improta, calciatore di spessore che ha poco o niente a che vedere con questa categoria, Supino che ha sempre giocato in campionati superiori e in ultimo abbiamo chiuso per Caccavale (lo scorso anno al Rione Terra ndr), uno dei centrocampisti di maggiore qualità in circolazione che ha sempre disputato campionati di Eccellenza e Promozione. Faremo ancora qualche altra cosa sicuramente e porteremo anche ragazzi dalla juniores in prima squadra che ci auguriamo possano intraprendere lo stesso percorso di Bianco a cui facciamo i nostri auguri”.

Il ds spiega anche la scelta di mister Luigi Strina sulla panchina della juniores: “Quando il presidente mi ha prospettato l’idea di poter fare una juniores non ho esitato a fare il nome di Luigi Strina, allenatore dal curriculum importante e persona di valore. Ad inizio agosto inizieremo anche degli stage che stiamo già programmando per coinvolgere quanti più giovani possibile”.

Falciano che soprattutto tiene unito lo zoccolo duro della passata stagione: “La conferma dei senatori è segno che l’anno scorso hanno fatto bene, automaticamente era quasi d’obbligo la loro conferma”.

E sui tifosi: “Spero la gente ci stia sempre vicino e ci segua ogni domenica, non solo ultras ma l’intera Falciano. Il presidente ha lanciato anche un appello ad altre persone che abbiano intenzione di entrare in società poiché è una persona molto aperta al dialogo”.

Sulle possibili rivali invece: “Come antagonista ci sono tante squadre che stanno allestendo ottime rose, vedi Carinola, Sessana, New Cales. Sarà un campionato molto competitivo”.

Si ringrazia SportCasertano.it per l’intervista concessa.

Condividi